Carrello Vuoto

Totale: 0,00 €

Fatti bella con il pomodoro

Italiano
Fatti bella con il pomodoro
Il pomodoro è un vero toccasana per la pelle: la protegge dai danni provocati dai raggi ultravioletti e, essendo ricco di licopene, combatte i radicali liberi ritardando la comparsa dei segni dell’invecchiamento cutaneo (tono rilassato, pelle flaccida, rughe). Ma se questo frutto antichissimo ha così tante proprietà cosmetiche, perché non farlo diventare un vero e proprio trattamento di bellezza? Le varianti di utilizzo sono tantissime. Eccone alcune. Il succo fresco si può usare quotidianamente come tonico per il viso. Il frutto tagliato a metà può diventare un ottimo strumento da massaggio: frizionalo sul viso con piccoli movimenti rotatori usando le due metà. Lascia asciugare, sciacqua con acqua tiepida e poi con acqua fredda. La pelle che trae più giovamento dal pomodoro è senza dubbio quella grassa, poiché questo frutto abbina all'azione levigante e schiarente quella idratante. La polpa, privata dei semi e dell'acqua di vegetazione, applicata sul viso per 20 minuti è una maschera semplice e di effetto immediato. Per far scomparire magicamente i foruncoli, applica fettine di pomodoro maturo e fresco sulle parti colpite. L’effetto anti-sebo è potenziato dall’abbinamento con l’olio d’oliva: frulla 4 pomodori maturi, pelati e privati dei semi con 1 cucchiaio di olio, stendi sul viso e collo, lascia asciugare e detergi con acqua tiepida, infine spruzza con acqua fredda. Per ammorbidire e nutrire le pelli aride e asfittiche invece mescola il succo di pomodoro con un’uguale quantità del frullato ottenuto miscelando olio d’oliva, radice e foglie di malva. Ancora la coppia vincente succo di pomodoro + olio d’oliva, ben emulsionati, si rivela efficace per lenire la pelle irritata da un’eccessiva esposizione al sole (e l’abbronzatura dura di più!). Per le piccole scottature il pomodoro pelato è un eccellente rimedio: basta appoggiarne una fettina, ben lavata, sulla parte ustionata. Anche le mani possono diventare più belle grazie al pomodoro: strofinandone una metà, lasciando poi asciugare le mani all’aria e infine sciacquandole con acqua tiepida, si ottiene una pelle più chiara, pulita e morbida. Anche le foglie sono utili: schiacciate, aiutano ad alleviare il bruciore causato dalle punture d’insetto, mentre metterne una manciata in alcuni recipienti, da distribuire nelle varie stanze di casa, tiene lontane le zanzare. Infine una curiosità: l’uso detergente del pomodoro. Per pulire l’ottone macchiato dal verderame, basta strofinarlo con un la polpa di un pomodoro maturo, poi sciacquarlo e lucidarlo con un panno di lana.